Fare Marketing Con I Social Media? Perché no?

fare-marketing-con-i-social-media

 

Oggi le grandi piattaforme social media come Facebook, Twitter e, aggiunta recente, Pinterest, non vengono più viste come uno strumento per mostrare le foto delle vacanze, importunare l’ex o ritrovare i vecchi compagni di scuola. Per milioni di utenti Internet questi siti stanno sempre più diventando il filtro attraverso cui vedere il mondo digitale. Ecco perché per le aziende questi siti rappresentano un’enorme opportunità. Se hai appena avviato la tua attività e hai fondi limitati, non dovresti ignorare un possibile pubblico di 140 milioni di utenti Twitter o 900 milioni di utenti Facebook.

Le regole fondamentali per il marketing tramite social media sono semplici solo in apparenza.

Creando una risorsa (sia questa divertente, utile o informativa) che i clienti apprezzeranno darai vita ad una comunità viva e interessata. I tuoi fan condivideranno i contenuti che avrai mostrato loro e nuovi visitatori continueranno ad arrivare. Ogni tanto li indirizzerai al tuo sito web e alcuni follower o amici diventeranno clienti. Alcune società sono più brave di altre nel fare tutto questo, è naturale.

 

UN ESEMPIO DI SUCCESSO

 

Badoo è la società protagonista di una delle più sorprendenti storie di successo tramite i social media.

Il sito, progettato per favorire l’interazione tra sconosciuti, è uno dei siti più visitati al mondo con ben 150 milioni di utenti. La particolarità è che Badoo è un enorme social network che ha utilizzato e continua ad utilizzare altri social media per promuovere se stesso.

La sua applicazione Facebook ha avuto un tale successo dal suo primo lancio nel dicembre 2011 (12° posto tra le applicazioni con crescita più rapida nella prima settimana dal lancio e un costante primo posto nei periodi successivi) che Facebook stessa ha temuto che diventasse “troppo virale”.

Non ci sono dubbi che un’applicazione come quella creata da Badoo che pone domande sui tuoi amici e posta le tue risposte sulla loro bacheca ha contribuito alla sua fulminea crescita. La pagina Facebook di Badoo vanta più di 8 milioni e mezzo di “mi piace”.

La sorprendente crescita di Badoo, che è passato dall’essere una piccola realtà aziendale in Russia all’essere uno dei più grandi siti web del mondo, è avvenuta solo grazie al marketing tramite social media.

Uno dei modi per fare decollare la tua azienda, quindi, è creare un’applicazione “killer” che si diffonda a macchia d’olio attraverso un network già esistente, raccogliendo membri lungo il percorso.

 

SFRUTTA LE CARATTERISTICHE DEI SOCIAL MEDIA A TUO VANTAGGIO

 

La caratteristica tipica delle piattaforme social media è la possibilità di far comunicare e la chiave per il successo delle aziende, grandi o piccole che siano, sta nel corretto utilizzo dei loro strumenti di comunicazione.

C’è un aspetto, tuttavia, che per quanto possa apparire ovvio viene spesso dimenticato e cioè che questo nuovo tipo di comunicazione non solo ti permette di avvicinarti ai tuoi clienti, ma permette anche ai tuoi clienti di avvicinarsi a te, il che offre tre vantaggi fondamentali: conoscenza, PR e marketing.

 

CONOSCENZA

 

Ti dà l’opportunità di imparare dai tuoi clienti senza dover svolgere lunghe e costose ricerche di mercato. Che tu ponga una domanda ai tuoi follower su Twitter o metta un sondaggio sulla tua pagina Facebook, ci sono una miriade di modi attraverso i quali potrai chiedere alle persone cosa pensano della tua azienda. Potrai anche chiedere ai tuoi fan più fedeli di provare un nuovo prodotto prima di tutti gli altri ed utilizzare poi il loro feedback per migliorarlo prima del lancio.

 

PR

 

Mostrare pubblicamente su Twitter o sul profilo di Facebook che sei il tipo di società che prende a cuore gli eventuali problemi sollevati e reagisce prontamente è estremamente positivo per l’immagine della tua azienda: se qualcuno posta una domanda o un problema relativo ad un tuo prodotto o servizio, una risposta rapida e veloce darà di te l’immagine di una persona e di una società con cui è facile e piacevole avere a che fare.

 

MARKETING

 

E’ tuttavia nel marketing virale che l’interazione con i tuoi clienti mostra il suo vero potenziale.

Con un po’ di originalità è possibile che siano i clienti stessi a fare pubblicità alla tua attività. Prendiamo ad esempio la Dunkin’ Donuts, famosa catena statunitense per la vendita di caffè e ciambelle: con più di 7 milioni di “mi piace” su Facebook, è una delle più grandi presenze sulla scena dei social network.

 

 

DD lascia spazio a molte attività classiche come postare foto, pubblicizzare promozioni, porre il genere di domande che coinvolge le persone come: “Qual è la tua colazione preferita da DD?”, ma una delle campagne di maggiore successo da loro creata è il concorso che ha consentito ai concorrenti di creare la loro personale ciambella su un mini sito progettato appositamente e di condividerla poi su Facebook.

Il primo anno sono state condivise 25.000 ciambelle, e la risposta molto positiva in termini di vendite è stata sufficiente a compensare i costi, peraltro non significativi, della campagna stessa. Il concorso si è tenuto anche l’anno seguente. La loro campagna è stata un potente mix composto da utilissime informazioni ricevute dai clienti e interazione con questi, da un prodotto divertente da condividere con gli amici ed da un allettante premio.

 

ASCOLTA E SARAI ASCOLTATO

 

Non tutte le piccole aziende possono sfruttare Facebook, Twitter, Pinterest o uno degli altri innumerevoli canali sociali per crescere velocemente. E’ necessario infatti stare attenti a non cadere nei tranelli disseminati lungo la strada.

Non vi è dubbio però che i social network rappresentino una grande possibilità di comunicazione tra la tua azienda e i tuoi clienti: con la giusta dose di originalità, umorismo e attenzione potrai raccogliere grandi successi.

Tieni soltanto a mente che la comunicazione è una strada a doppio senso: incoraggiare i tuoi clienti a parlare con te può essere prezioso tanto quanto parlare con loro.

 

Questo guest post è stato scritto da Barry Cooke. Barry lavora nel settore dei social media e ricerca da più di 15 anni per diverse famose società. Attualmente ricopre l’incarico di direttore di produzione per la QDOS Digital Media, agenzia di marketing digitale.
Il suo profilo Gravatar è: https://en.gravatar.com/barrycooke

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
About Carlo Mazzocco

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER per ricevere anche i prossimi!

  • Marco Ghizzoni

    Buongiorno Mazzocco! Il post è di grande interesse perché sottolinea gli aspetti principali e i vantaggi di una campagna di social media marketing. Le faccio però una domanda: qual è il modo migliore di approcciare un’azienda ignorante in materia e magari preventivamente refrattaria? Come, in sostanza, convincere il responsabile marketing a darti retta? Grazie.
    Marco Ghizzoni.

    • http://www.carlomazzocco.com/ Carlo Mazzocco

      Buonasera Marco, grazie per il commento.
      Quello che solleva è un problema che, purtroppo, si presenta quasi sempre quando si vuole “far passare” una strategia di social media marketing all’interno di un’azienda italiana (sia grande che PMI).
      Ciò che consiglio è porsi subito dal punto di vista del proprietario (o del responsabile marketing) e individuare quei KPI che possono trasformarsi in un vero vantaggio di business per l’azienda.
      In pratica, fare social media marketing non equivale solo avendere un aumento dei fan sulla pagina Facebook aziendale quanto piuttosto a fare customer care, aumentare la visibilità del marchio, anticipare le richieste del mercato tramite una costante attività di monitoring e tramite il contatto diretto con il proprio pubblico di riferimento, ecc, ecc.
      Gli scopi possono essere veramente molti: tutto sta nel capire qual è quello necessario alla singola azienda e renderlo “comprensibile” portando degli esempi concreti e soprattutto misurabili (cosa non sempre facile…).