10 Consigli Strategici Per Le Piccole Imprese

10-consigli-per-le-piccole-imprese

[Oggi propongo una piccola divagazione dalla “solita” tematica del web marketing per parlare di pianificazione strategica per le PMI. Buona lettura!]


Gestire una piccola azienda comporta sforzi non indifferenti. L’imprenditore che si avventura nella creazione di un nuovo business può incorrere in diversi errori. E’ perfettamente normale e fa parte del gioco.
Gli errori fanno parte di ogni processo di apprendimento ma, se si presentano nel momento sbagliato, possono anche minare la sopravvivenza stessa di un’azienda.

Proprio per questo è importante identificare, dal punto di vista del marketing e della gestione strategica, ciò che dovrebbe sempre esser pianificato.

 

Definisci una chiara mission e vision

 

Ogni organizzazione deve innanzitutto definire “perché esiste” e cosa vuole ottenere nel medio-lungo termine.

Non importa che si tratti di un piccolo ristorante, di una boutique alla moda o di un produttore di viti e bulloni: ogni azienda dovrebbe spendere del tempo per dare una direzione univoca della propria attività. Ciò sarà utile per i processi decisionali interni e, di riflesso, per le performance dei dipendenti.

 

Pianifica

 

Strategia e pianificazione sono fondamentali per il successo di ogni azienda.

Sia le grandi imprese che le PMI hanno bisogno di un business plan, soprattutto nella difficile situazione odierna dei mercati. Almeno una volta all’anno occorre fare il punto sulla strategia attuata e se questa ha portato ai risultati voluti.

L’azienda sta andando nella direzione specificata ad inizio anno? E, se no, perché?

 

Definisci gli obiettivi

 

Gli obiettivi sono i risultati al quale un piano di azione deve portare.

Gli obiettivi di business dovrebbero essere definiti come parte della strategia globale dell’azienda e ogni singolo obiettivo dovrebbe avere:

  • almeno una persona direttamente responsabile per lo stesso;
  • uno specifico limite temporale per il suo ottenimento.

 

Definisci un budget

 

Poche PMI prevedono la definizione di un budget per la propria attività promozionale (la maggior parte non lo prevede affatto…), ma ciò può non essere necessariamente un problema.

In ogni caso, avere un budget e delle attività ben definite sulle quali allocarlo può aiutare a capire meglio quali sono quelle che effettivamente portano dei ritorni positivi. E quindi capire se si stanno buttando via, o meno, i propri soldi.

 

Cerca di anticipare i bisogni del tuo mercato di riferimento

 

Gli anni della crisi hanno già travolto molte realtà aziendali (purtroppo anche con esiti nefasti dal punto di vista occupazionale ed umano), anche perché non si è investito abbastanza su un rinnovamento delle tecnologie interne e sull’analisi del mercato.

Capire in anticipo come differenziarsi e come raggiungere una clientela fidelizzata sta diventando sempre più necessario per sopravvivere sul mercato.

 

Cerca di comprendere i bisogni dei consumatori

 

I clienti soddisfatti dai prodotti/servizi di un’azienda comprano più volentieri (e più spesso!).

Molto spesso le aziende incentrano la produzione su ciò che PENSANO siano i bisogni dei consumatori; parlare con loro, proporre dei sondaggi, cercare un feedback post-acquisto può aiutare a comprendere meglio le loro mutevoli aspettative e ad accrescere la propria base di clientela.

 

Tratta i tuoi dipendenti come fossero i clienti più importanti

 

I dipendenti sono i “punti di raccordo” tra l’azienda e l’esterno e ciò che loro comunicano si trasmette, di riflesso, sull’azienda stessa.

E’ soprattutto importante definire al meglio i diritti/doveri di coloro che si occupano del front desk e fornir loro gli strumenti e il training necessari per poter rendere al meglio. Può sembrare la scoperta dell’acqua calda, ma si tratta di un aspetto che viene spesso sottovalutato.

 

Ottimizza la comunicazione (sia interna che esterna)

 

La comunicazione interna, o la sua mancanza, è un problema che è presente sia nelle piccole che nelle grandi aziende.

E’ importante trovare il modo più semplice ed efficiente per far sì che “tutti sappiano tutto”, ovvero che informazioni tempestive ed aggiornate siano a disposizione di tutti i referenti di ciascun processo aziendale. Tecnicamente, si tratta di Knowledge Management.

Anche verso l’esterno la comunicazione è importante (ovviamente)! La trasparenza è sempre ricompensata dal mercato, persino quando mette in evidenza qualche piccola “mancanza” dell’azienda. Mettere in evidenza il lato umano dell’organizzazione può rivelarsi un vantaggio, soprattutto nell’attuale periodo di boom dei Social Media.

 

Celebra i tuoi successi!

 

Tutte le PMI sono impegnate a portare avanti quotidianamente un mucchio di attività (produttive, gestionali, straordinarie, ecc.). E’ sicuramente giusto così, ci mancherebbe!

Può però essere importante anche prendersi il tempo necessario per celebrare i successi ottenuti.

E’ stato piazzato un grosso ordine, battendo le offerte degli altri competitor? Ciò è stato ottenuto grazie a un bel lavoro di squadra? Utilizzare 15 minuti per condividere il risultato con tutti può aiutare a creare uno spirito di gruppo e a migliorare il coinvolgimento verso l’azienda.

 

… e tu cosa proponi?

 

Vorrei che fossi tu a proporre l’ultimo punto. Cosa ritieni sia importante prevedere per “indirizzare” un’azienda verso un meritato successo? Parliamone… 🙂

 

No Responses

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *