Cosa è Scoop.it e Come Può Aiutare La Tua Brand Reputation

cosa_è_scoopit_brand_reputation

 

Scoop.it è una fenomenale piattaforma per il content marketing, che ti dà la possibilità di raccogliere e condividere online materiali rilevanti per le persone interessate all’ambito di attività della tua azienda.

Come ho già raccontato in un mio precedente articolo (l’Ascesa Dell’Inbound Marketing), la tua azienda ha una grande opportunità da sfruttare sul web: puoi far conoscere ciò che sai fare bene e fornire informazioni utili alla tua clientela di riferimento, che sarà più interessata a seguire le tue attività perché ottiene un beneficio informativo a costo zero.

Dopo che i lettori/clienti saranno fidelizzati, sarà poi più semplice proporre loro un acquisto: tu preferisci comprare da qualcuno che “urla” quanto meravigliosi sono i suoi prodotti, o da qualcuno di tua fiducia e con il quale sei già entrato in relazione? La risposta è ovvia!

Ma vediamo ora come Scoop.it può esserti utile.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Bnr6QKKcsII[/youtube]
 
 

I PRIMI PASSI

 

Come prima cosa registra il tuo profilo scegliendo username e password, e poi crea il tuo primo canale.

Il tuo canale contiene informazioni e notizie su una tematica che avrai deciso in precedenza. Poniamo il caso che la tua azienda produca mobili di design per la casa.

Benissimo: potrai inserire delle parole-chiave che renderanno visibile il tuo canale alle persone interessate al design di interni (inserisci, ad esempio, “mobili per la casa“, “mobili di design“, “interior design“, ecc.).

 

SELEZIONA LE MIGLIORI NOTIZIE

 

L’attività più importante per rendere il tuo canale veramente utile per il tuo target di riferimento è quella di selezionare con cura le fonti dalle quali proverranno le notizie che pubblicherai.

Puoi inserire le fonti che già utilizzi (ad esempio feed RSS, blog, liste di Twitter, risultati tematici da Google, ecc.) oppure usare parole-chiave per cercare nuove fonti: Scoop.it ti proporrà in maniera automatica molte notizie provenienti da Twitter Search, Google, Youtube, Digg e da altri canali social.

A questo punto puoi selezionare le fonti che ti sembrano maggiormente interessanti: ogni nuovo contenuto proposto (e che corrisponde alle parole-chiave pre-selezionate) sarà presentato nella tua dashboard.

Non dimenticarti di inserire, senza esagerare, anche materiale informativo creato ex-novo dalla tua azienda. Un’adeguata proporzione può essere questa: 1 tuo contenuto ogni 8-10 contenuti provenienti da fonti esterne.

Ogni news potrà essere “taggata” singolarmente, per renderla ancora più facilmente individuabile. Tornando all’esempio precedente, se selezionerai un articolo su una nuova sedia di design, potrai taggare l’articolo con “sedia” e “design”.

 

scoop_it_scelta_fonti 

SEGUI ALTRI CANALI SIMILI

 

Oltre a proporre la tua personale selezione di notizie, puoi fare “rescoop“, cioè ricondividere, le news provenienti da canali che trattano argomenti simili ai tuoi. E’ un’ottima occasione per scoprire nuove fonti e per sfruttare un “passaparola di ritorno“.

Mi spiego meglio: se tu ricondividi gli articoli di Tizio, sarà più probabile che anche Tizio ricondivida i contenuti proposti dalla tua azienda alle persone che seguono il suo canale. In questo modo avrai nuovi potenziali lettori (e nuovi potenziali clienti!) a costo zero. Utile, vero?

Nell’immagine qui sotto puoi vedere come appare la lista di canali che seguo personalmente per tenermi informato sulle tematiche di mio interesse.

 

scoop_it_lista_canali_seguiti

 

CONDIVIDI VELOCEMENTE I TUOI CONTENUTI 

 

Scoop.it ti permette anche di condividere in modo semplice sui social network tutti i contenuti da te selezionati, rendendo più veloce l’attività di content marketing.

Puoi condividere le notizie sui seguenti canali (Google Plus non è ancora supportato…):

  • Pagine personali di Facebook
  • Pagine aziendali di Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • WordPress
  • Tumblr

Premendo il bottone “Scoop it” all’interno di ogni singola notizia presente nella tua dashboard (o sfruttando l’utilissimo bookmarklet per condividere la notizia che stai leggendo nel tuo browser durante la normale navigazione), ti si aprirà la seguente finestra:

 
scoop_it_selezione_notizia

 

Da qui potrai: 

  • Rinominare opportunamente la news;
  • Scegliere l’immagine e il testo di corredo;
  • Condividere la notizia sui tuoi canali social, inserendo anche un breve commento;
  • Proporre la notizia ad un canale di un altro utente di Scoop.it.

Ah, per gli utenti Apple esiste anche l’app ufficiale per iPhone (rimango in attesa di una versione Android…).


CONTROLLA LE TUE STATISTICHE

 

Scoop.it ti permette di tenere traccia di molte utili statistiche sulla tua attività e sul riscontro ottenuto in termini di viste di pagina, numero di visitatori e di condivisioni dei tuoi contenuti da parte dei lettori.

Sfortunatamente le statistiche dettagliate sono a pagamento, ma c’è la possibilità di utilizzare gratis le funzioni premium per 15 giorni e valutare con calma lo strumento.

Alcune delle statistiche disponibili sono:

  • Numero di visioni di pagina, di condivisioni e di follower;
  • Possibilità di filtrare tutte le statistiche per diversi intervalli di tempo;
  • Indicazione degli utenti che leggonomaggiormente i tuoi contenuti;
  • Indicazione degli utenti che ricondividono maggiormente i tuoi contenuti;
  • Provenienza del traffico (diretto, referral, motori di ricerca);
  • Performance dettagliate per singolo articolo pubblicato;
  • Integrazione con Google Analytics.

 

scoop_it_pannello_statistiche

 

PORTA MAGGIOR TRAFFICO AL TUO SITO

 

Scoop.it può essere un utile strumento per portare nuovo traffico al tuo sito web.

Le notizie che inserirai avranno un link diretto alla fonte e potrai “intercettare” nuove visite da parte di utenti che magari ti hanno conosciuto per la prima volta proprio all’interno di Scoop.it.

Per quanto riguarda il mio blog, Scoop.it è in assoluto la maggior fonte di visite referral, surclassando “mostri sacri” come Facebook e Linkedin.

 

scoop_it_referral

 

PER CONCLUDERE…

 

Come penso sia chiaro da questo articolo, sono veramente entusiasta di Scoop.it come strumento per il content marketing. Ti consiglio vivamente di utilizzarlo per far conoscere meglio la tua attività sul web, aiutando la tua brand reputation.

Ti consiglio un altro articolo interessante di Boraso.com, il quale tratta delle 5 migliori piattaforme online per la content curation. Potrai conoscere altri utili strumenti, in alternativa a Scoop.it.

Ora mi piacerebbe conoscere la tua opinione! Pensi che piattaforme come Scoop.it possano essere utili? Hai altre curiosità e/o dubbi? Lascia un commento e ne discuteremo assieme :)

14 Comments

  1. Pasquale Gangemi 29/03/2012
    • Carlo Mazzocco 29/03/2012
    • Carlo Mazzocco 29/03/2012
  2. Alegufo 02/04/2012
    • Carlo Mazzocco 02/04/2012
  3. Gianni 11/08/2012
  4. Christian Forgione 14/09/2012
  5. Mario Saccoia 14/09/2012
  6. Tiziana Valentini 19/04/2013
  7. ANGELA ZINGARIELLO 20/09/2013

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *