Quora: solo un altro clone di Yahoo Answers?

In questi giorni mi sono arrivate decine di richieste di collegamento su Quora e non posso esimermi dallo scrivere un breve articolo per dire la mia su questo strumento “social”.

Ma cos’è Quora? Ad una fugace occhiata sembrerebbe essere l’ennesimo doppione di Yahoo Answers: una comunità di persone che condivide domande e risposte sulle questioni più disparate. Ai fin dei conti però, il fatto che, almeno inizialmente, Quora sia accessibile solo su invito, gli dà un “aura” di esclusività e di professionalità (presunta, almeno) nelle risposte che ci si può attendere.
Quora è stato lanciato in private beta nel dicembre 2009 e reso disponibile da fine giugno dello scorso anno. Ad oggi conta solo 15 dipendenti (secondo Wikipedia) e ha sede a Palo Alto, California.


Il servizio ha preso il volo nelle ultime settimane, come si può ben vedere da questi dati di Compete.com che ho trovato sull’interessante blog di Andrea Contino.

quora-grafico-accessi
Sul web, sia le opinioni a favore che quelle di diffidenza si sprecano, ma personalmente credo sia ancora troppo presto per poter esprimere un’opinione simil-definitiva.
Tutto sta nel capire come evolverà la situazione del servizio nei prossimi mesi: rimarrà “di nicchia”, cioè con possibilità di iscrizione solamente ad invito e con user altamente desiderosi di collaborare oppure si punterà alla massa critica aprendo l’iscrizione a tutti ma, potenzialmente, rischiando di veder arrivare i cosiddetti “bimbiminkia” (scusate il termine “tecnico” :-D) che già hanno rovinato la discussione all’interno di Yahoo Answers?

Tornando alla prima alternativa, ci potrebbe essere il rischio di arrivare alla situazione di Linkedin Answers penalizzato, a mio parere, da un’interfaccia utente non troppo intuitiva?
Mi piacerebbe potermi confrontare con voi per conoscere i vostri pareri. Nel frattempo, se siete già su Quora, vi segnalo il mio profilo 😀

 

6 Comments

  1. Dora vanelli 21/01/2011
    • Carlo Mazzocco 21/01/2011
  2. Gnt 26/01/2011
    • Carlo Mazzocco 26/01/2011
      • Gnt 26/01/2011
  3. Gnt 27/01/2011

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *