Avete impostato un piano di social media marketing? E’ tempo di pensare ai contenuti!

Di recente ho avuto modo di impostare un piano di social media marketing per una piccola azienda interessata a promuovere viralmente il suo marchio verso un target specifico. La cosa più difficile da far “passare” nella mente di chi doveva dare il via libera alla seconda fase del progetto è stata quella di doversi preoccupare anche di ideare una precisa strategia editoriale.

Oltre all’infrastruttura tecnologica è necessario pensare anche, e soprattutto, ai contenuti che periodicamente dovranno andare a destare l’interesse del pubblico.

Ci sono, a mio parere, tre elementi importanti per lo sviluppo di un’efficace content strategy.

 


  • Occorre conoscere ciò di cui i propri clienti o i propri “fan” stanno parlando ed essere disposti a impegnarsi in quelle conversazioni.
  • È utile sapere dove il pubblico vuole avere queste conversazioni, in altre parole, dove si “incontra” on-line (Google Alerts, in questo caso, può risultare utile).
  • Bisogna misurare i risultati delle conversazioni per vedere quali sono quelle che ottengono il maggior successo. Inizialmente è bene “restare sul semplice”, quindi misurare mensilmente solo il numero di like, retweet, commenti ai post del proprio blog, etc. E’ utile anche conoscere da dove proviene il traffico verso il proprio sito utilizzando Google Analytics.
Leggendo l’interessante blog di A. M. Carbone e S. Principato mi sono imbattuto in questi utili step per la creazione di una strategia di content marketing, ripresa da una slide di M. Smiciklas.
Li riporto integralmente perché credo siano veramente utile per “fissare” alcuni punti fondamentali:

  • Pianificare

Sviluppate strategie basate sulle dinamiche dei motori di ricerca, l’uso dei social media e lo sviluppo di contenuti efficaci.

 

  • Creare
Create contenuti originali che rispondano alle esigenze dei vostri Clienti e risolvano i loro problemi. Sforzatevi di adattarli ai vari formati possibili in rete. I vostri contenuti dovranno essere: utili, interessanti, piacevoli e credibili.

  • Pubblicare

Pubblicate i vostri contenuti on line sui diversi canali dei social media.

 

  • Promuovere

Promuovete i vostri contenuti attraverso l’ottimizzazione sui motori di ricerca, i social media ed i vari canali on line.

 

  • Gestire

Gestite, rivedete, aggiornate, integrate i vostri contenuti e il vostro archivio.

 

  • Analizzare

Raccogliete, analizzate ed interpretate i dati per comprendere i risultati ed apportare i necessari miglioramenti per le future attività.



Come conclusione dei ragionamenti di cui sopra, ecco alcuni miei suggerimenti:

  • Ascoltate. Avere una strategia di contenuti non significa solamente parlare: occorre anche ascoltare e comprendere i bisogni del proprio pubblico di riferimento.
  • Siate pazienti. Lanciare un tweet con una parola chiave NON rappresenta un elemento di una strategia di contenuti. Puntare ad una strategia di contenuti significa costruire un rapporto fiduciario con il pubblico, con la propria comunità, con i propri clienti. Per tutto questo ci vuole tempo!
  • Siate flessibili. Bisogna evolvere la propria strategia nel corso del tempo, sulla base di quello che sta succedendo nel proprio settore.
E voi che ne dite? Avete delle esperienze da condividere su questo argomento?

3 Comments

  1. Federico 23/12/2010
  2. Cristina Simone 23/12/2010
  3. Enrico Cerroni 17/08/2012

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *